Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Aree Tematiche ›› Ambiente, Territorio e Mobilità ›› Dinamica città - Info lavori pubblici - Piano luce ›› Archeologia a Ravenna - Realizzazione del Museo di Classe e percorsi storici

Archeologia a Ravenna - Realizzazione del Museo di Classe e percorsi storici

 
Loghi-progetto

TITOLO DEL PROGETTO

ARCHEOLOGIA A RAVENNA – Realizzazione del Museo di Classe e percorsi storici

PROGRAMMA DI FINANZIAMENTO

Programma Operativo Regionale POR FESR EMILIA-ROMAGNA 2007-2013

ASSE E ATTIVITA' DI RIFERIMENTO

Asse 4 "Valorizzazione e qualificazione del patrimonio culturale ed ambientale"
Attività IV.1.1 "Interventi di valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale"

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

La Regione Emilia Romagna con propria deliberazione di Giunta avente ad oggetto “POR FESR 2007 – 2013 - Asse 4: Azione 4.1.1. Interventi di valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale” ha individuato tra gli interventi selezionati e da finanziare il progetto “ARCHEOLOGIA A RAVENNA – Realizzazione del Museo di Classe e percorsi storici” per il quale ha ottenuto un finanziamento europeo.

Il progetto definito di “sistema” in quanto vede coinvolti più soggetti ed in specifico il Comune di Ravenna, quale soggetto realizzatore e beneficiario del finanziamento, e la Fondazione Ravennantica, nel suo complesso si compone dei seguenti quattro interventi così definiti:

  • Museo Archeologico di Classe (2° stralcio IV^ Lotto funzionale)
  • Arredi
  • Segnaletica Turistica dal Centro Storico al Parco Archeologico di Classe
  • Sistema di segnaletica turistica di informazione stradale.

Il tema dell’intero progetto è la “Valorizzazione integrata del patrimonio culturale e architettonico della città di Ravenna e dell’area archeologica, per uno sviluppo sostenibile ed una maggiore attrattività durante tutto l’arco dell’anno dell’intero sistema turistico-costiero dell’Emilia-Romagna”.

Nello specifico il patrimonio culturale oggetto del progetto coinvolge il Museo Archeologico di Classe per il quale sono stati realizzati i “Lavori di completamento area esterna, interventi di adeguamento e restauro del primo e del secondo piano dell’edificio “A” da destinare ad area espositiva” ed il Centro storico e le aree limitrofe.

In relazione al primo intervento denominato “Museo Archeologico di Classe “ è stato effettuato il recupero ed il riutilizzo di un edificio di archeologia industriale ubicato a Classe (RA). Costruito alla fine dell’ottocento come zuccherificio ed attivo con questa funzione fino alla metà degli anni ottanta del secolo scorso, l'edificio è stato successivamente riconvertito attraverso un ampio progetto di adeguamento e restauro in un museo in cui gli interventi realizzati hanno riguardato il recupero del primo e del secondo piano dell’ Edificio A da destinare ad area espositiva valorizzando e storicizzando il valore documentario del costruito ma mantenendo fruibile la lettura della vicenda storica del fabbricato stesso. Una lettura che ha posto al centro dell’intervento particolare attenzione all’utilizzo dei materiali, delle lavorazioni e delle tecniche costruttive impiegate integrandole con i dati originari della storia ancora presenti e rilevabili nella struttura. Particolare attenzione è stata posta alle revisione degli spazi interni ed esterni a cominciare dalla rampa d’accesso all’edificio individuata come “rampa della memoria” strutturata al fine di garantire una fruibilità generale della struttura da parte degli utenti.

Il centro storico e le aree limitrofe della città di Ravenna, che rappresentano il patrimonio culturale coinvolto negli interventi successivi , hanno il privilegio di ospitare 8 monumenti inseriti nella lista dei beni Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, risalenti al V e VI secolo e molte altre testimonianze di alto valore storico dei periodi medioevale, rinascimentale fino all’età moderna e contemporanea. Gli interventi previsti nella città di Ravenna, dal Centro Storico fino alla zona archeologica di Classe, hanno avuto come obiettivo una ricucitura urbana di alto significato e hanno riguardato la riqualificazione degli spazi (piazze, strade, incroci), i suoi arredi, la segnaletica turistica intesa non solo come servizio ma come valorizzazione e facilitazione alla fruizione del patrimonio culturale ed architettonico. Gli interventi effettuati hanno perseguito quindi la riqualificazione dei principali percorsi turistico-culturali del centro storico della città di Ravenna dalla Piazza del Popolo ai principali monumenti di epoca bizantina fino alla Basilica di S. Apollinare in Classe e al Parco archeologico utilizzando e valorizzando il percorso pedonale-ciclabile esistente.

Esaminando quindi i singoli interventi, in relazione agli “Arredi” è stato realizzato il Profumo di Mosaico” che ha riguardato gli interventi di arredo nel centro storico con la posa di fioriere decorate a mosaico nelle vie Cavour, IV Novembre, Argentario, Mazzini, Cairoli, Piazza Caduti e via Corrado Ricci. Le fioriere realizzate da parte degli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Nervi Severini risultano armonizzate stilisticamente secondo le caratteristiche della strada stessa. Con questo progetto si è inoltre perseguito l’obiettivo di avvicinare gli allievi all’attività lavorativa, a renderli parte attiva della città in un contesto concreto e tangibile.

Relativamente alla “Segnaletica Turistica del Centro Storico al Parco Archeologico di Classe” è stata realizzata l’implementazione del sistema dei percorsi storici, urbani e di collegamento con l’area del Parco Archeologico di Classe. Il progetto è stato realizzato sviluppando le quattro attività previste, e di seguito descritte:

1) la realizzazione di nuovi PIT (punti di informazione turistica): si è dato ampliamento ad un piano di segnaletica turistica realizzato nel 2003. Ai 20 elementi di segnaletica verticale, definiti PIT, sono stati affiancati ulteriori 9 elementi, realizzati e collocati nel centro storico;

2) la progettazione e realizzazione di nuovi elementi di segnaletica turistica: presso l'ufficio informazioni e accoglienza turistica centrale è stato installato un totem di informazione turistica in modalità digital signage, contenente mappe interattive ed informazioni multimediali sulla città e sull’area di Classe. Sono stati progettati e installati apposti QR Code sulla segnaletica turistica, sulle targhe e sulle mappe che consentono, attraverso l'utilizzo di smartphone e tablet, di collegare i luoghi fisici alle relative descrizioni create ad hoc sul web. Sono state realizzate nuove strutture (due mappe e due totem), collocate nell’asse di collegamento fra Ravenna e Classe, lungo la pista ciclabile.

3) la progettazione e realizzazione nuove mappe del centro storico: si è proceduto ad un restyling delle mappe con una nuova progettazione grafica e la realizzazione di nuove strutture. Complessivamente sono state realizzate e collocate 27 mappe, di cui 9 bifacciali, 11 monofacciali e 7 a parete;

4) la realizzazione di targhe di toponomastica: sono state collocate nel centro storico della città 20 targhe di toponomastica realizzate a mosaico a seguito di una procedura ad evidenza pubblica, realizzata nell’ambito di RavennaMosaico, il primo festival dedicato al mosaico contemporaneo. La collocazione delle stesse è stata scelta sulla base dei percorsi che da Piazza del Popolo conducevano verso i luoghi espositivi del festival.

Rispetto all’Intervento “Sistema di segnaletica turistica di informazione stradale” si è trattato di procedere con il rilievo della segnaletica turistica stradale esistente e la definizione degli interventi al fine di adeguare e potenziare il sistema di segnalazione e indicazione dei luoghi ed edifici di interesse turistico monumentale e museale con particolare riguardo ai monumenti inseriti nella lista dei beni Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Gli Interventi attuati hanno avuto la finalità di predisporre un sistema di segnalamento sia di tipo veicolare che pedonale finalizzato ad indirizzare i fruitori delle aree monumentali e museali verso i percorsi più idonei e le aree di sosta più prossime alle loro destinazioni.

L’intervento ha quindi avuto lo scopo di dotare la città di Ravenna di un sistema di segnaletica verticale di indicazione turistica riferita agli edifici monumentali e museali (gli 8 monumenti inseriti nella lista dei beni Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, Museo e parco archeologico di Classe, Mar, ex Chiesa di S. NIcolò, Museo S. Vitale ecc.) ed ulteriori edifici di carattere storico-monumentale presenti nei centri abitati di Ravenna e Classe.

L'intero investimento di progetto che ammonta a €. 5.223.097,20 è stato reso possibile da un complesso di finanziamenti provenienti dall’Unione Europea, dallo Stato (€. 1.796.510,57 quale contributo assegnato dal POR – FESR), dal Comune di Ravenna, e dalla Fondazione Ravenna Antica, con l’apporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Allegati e Link

Ecco alcune foto rappresentative dei quattro interventi