Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Aree Tematiche ›› Ambiente, Territorio e Mobilità ›› Urbanistica ›› Progettazione Urbanistica ›› Darsena di Città ›› Programma di Riqualificazione Urbana “Darsena di città”

Programma di Riqualificazione Urbana “Darsena di città”

Inquadramento Generale

 

 

 

 

 

 

 

Il Programma di Riqualificazione Urbana “Darsena di città”comprende il vecchio quartiere portuale della porzione terminale del Canale Candiano, delimitato dalla via Trieste a sud, il ponte mobile a est, la via delle Industrie a nord e la stazione ferroviaria passeggeri a ovest. Esso si estende per oltre 136 ettari comprendendo anche lo specchio d’acqua del Candiano, nonché i piccoli isolati residenziali preesistenti siti lungo via Trieste. A questo primo oggetto di assoluta centralità, costituito dal comparto della Darsena di città, vengono integrati nel Programma altri ambiti di intervento di importanza rilevante. In primo luogo a sud con il grande comparto PEEP di via Trieste, che costituisce uno dei luoghi storici dell’intervento pubblico a Ravenna; in secondo luogo, a nord, con il grande comparto verde pari ad oltre 12 ettari di superficie territoriale, identificato con il nome di Parco Teodorico; uno dei nodi strategici del progetto del verde urbano di cintura del Prg ’93 e sicuramente l’elemento più qualificante in assoluto per le straordinarie suggestioni derivanti al progetto di parco dalla presenza del Mausoleo di Teodorico; in terzo luogo un’intervento di ristrutturazione “leggero” sulla stazione ferroviaria passeggeri e all’estremità ovest del comparto Darsena, per adeguare la stessa stazione al nuovo quadro urbanistico di progetto, che ne accentua la centralità.

L’idea portante è quella di costituire un unico sistema territoriale che si sviluppa dalla città al mare, per valorizzare il ruolo di Ravenna quale “porta sul mare”, recuperando a funzioni residenziali, commerciali e terziarie, un’area come quella della Darsena posta in adiacenza al centro storico e con affaccio sul primo tratto del Canale Candiano, inoltre storicamente interessata da funzioni produttive portuali oggi dismesse, potenzia il nodo logistico ed è la già forte offerta turistica della città. Gli interventi di riqualificazione urbana, di bonifica dei suoli ed urbanizzazione, con la realizzazione e qualificazione di strade, piazze, con interventi di recupero dell’archeologia industriale, di edilizia residenziale pubblica, oltre ad edilizia residenziale, commerciale, direzionale e terziarie private, nonché importanti
interventi sul verde pubblico come ad esempio Parco Teodorico e la Cintura verde della città, sono in gran parte già realizzati o in fase di progettazione/realizzazione.
Il programma si inserisce nel processo di attuazione della strategia della riqualificazione urbana che, parte fondamentale del PRG ‘93, è da tempo in corso sia a livello centrale che regionale. La sua realizzazione, il cui grado di complessità si articola per fasi attuative in un arco temporale trentennale, è anche occasione di sperimentazione di strumenti urbanistici innovativi.
La prima fase, ormai conclusa del “PRU “Darsena di Città”, ha attivato il percorso della riqualificazione urbana, sperimentando forme nuove di rapporto con gli attori della trasformazione urbana, pubblici e privati e forme innovative di acquisizione gratuita di aree destinate a verde urbano. La seconda fase, inserita nel “Programma Speciale dell’Area portuale di Ravenna” (PsdA) ha visto la realizzazione di interventi di urbanizzazione, viabilità ed arredo urbano, edilizia pubblica e privata attraverso le innovative procedure di programmazione negoziata avviate dalla Regione Emilia Romagna. La terza fase contenuta nel “Programma di Riqualificazione Urbana e di Sviluppo Sostenibile del Territorio” (PRUSST), in fase di realizzazione, ha allargato la riqualificazione ad altri ambiti, aggregando al progetto, in ottica di sistema, interventi di bonifica e recupero di ambiti produttivi dismessi quali l’ex raffineria SAROM posta in ambito portuale ove s’intende realizzare la “Cittadella della Nautica”.Oltre ad avere costituito Agen.Da la società che gestirà le attività di competenza pubblica correlata alla riqualificazione, si prevedono interventi di logistica come la progettazione del Bypass sul Canale Candiano e di recupero ambientale di aree di pregio naturalistico adiacenti al Canale nell’area della Pialassa dei Piomboni.
Molti dei progetti previsti, dalla sistemazione urbanistica dell’area della stazione ferroviaria cerniera di collegamento con la Darsena di città, alla delocalizzazione degli spazi operativi della Dogana, trovano un completamento logico e fisico negli interventi che costituiscono una quarta fase attuativa e precisamente nel Programma Innovativo in Ambito Urbano (PIAU) “Porti e Stazioni”.

 

STATO DI ATTUAZIONE DELLA DARSENA

 

SUPERFICI TERRITORIALE 136 HA
SEPERFICIE CANALE 12.5 HA
SUBCOMPARTI N. 28
PROPRIETA' INTERESSATE 47
SUC COMPLESSIVA 350. 000 MQ
SUC ATTUATA 60.000 MQ
SUC RESIDUA 290.000 MQ