Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Aree Tematiche ›› Cultura, sport e tempo libero ›› Ravenna Città Europea dello Sport 2016 ›› Comunicati stampa ›› Presentato il logo ufficiale di Ravenna “Città Europea dello Sport 2016”

Presentato il logo ufficiale di Ravenna “Città Europea dello Sport 2016”

Torna il grande sport al Pala De Andrè, Volley e basket ospitano rispettivamente in campionato Piacenza e Imola, diretta su Sky per l’OraSi. Amichevole di lusso della nazionale Under 17 femminile di calcio a San Zaccaria. Illustrata la rassegna ”Terzo tempo”, appuntamenti tra cultura e sport

Che lo sport rappresenti un veicolo eccezionale per promuovere la città lo si sa da sempre, se poi aggiungiamo la validità della location dove lo si rappresenta, beh allora possiamo dire che gli ingredienti ci sono tutti per offrire agli sportivi una serie di eventi che inorgogliscono una città come Ravenna, assolutamente determinata a dire la sua anche in campo sportivo.
Il ritorno del volley e del basket nell’impianto di viale Europa rappresenta per l’Assessore allo Sport del Comune di Ravenna, Guido Guerrieri un passo importante per fidelizzare due importanti e storiche discipline sportive ai tanti appassionati della città. “Sono fiero di questo sforzo che unitamente istituzioni e società sportive hanno compiuto per dare il giusto palcoscenico ad una città che con la pallavolo ed il basket ha un profondo e costante feeling. E’ chiaro che stiamo parlando di due realtà sportive che non solo gareggiano nei massimi campionati ma sono in grado di offrire ai tantissimi ragazzi che frequentano i settori giovanili un’opportunità di fare sport, quello sport sano che non solo migliora la qualità della vita ma rappresenta il miglior antidoto contro la violenza e la droga”.
A suffragare quanto detto, va menzionato il ricco programma sportivo che si svolgerà in questa seconda settimana di febbraio.
Si comincia mercoledì 10 febbraio con la gara di super lega di volley maschile fra LPR Piacenza e CMC Romagna con inizio alle 20,30, diretta TV su Rai Sport 1. Si prosegue domenica 14 con la gara del campionato di basket serie A2 fra Andrea Costa Imola e OraSi Ravenna. Si gioca alle 14,15 con diretta su Sky Sport.
Un altro evento sportivo di rilievo è rappresentato dal match amichevole di calcio fra le Nazionali Under 17 di Italia e di Norvegia in programma martedì 9 febbraio alle 15 sul campo del San Zaccaria.
Lo svolgimento di questi grandi eventi sportivi è stata l’occasione per l’Amministrazione Comunale di Ravenna di presentare il logo ufficiale che accompagnerà nel corso del 2016 la campagna di comunicazione e di informazione a sostegno del titolo di Città Europea dello Sport.
La presentazione è avvenuta questa mattina nel corso di una conferenza stampa in municipio, alla quale sono intervenuti, oltre all’assessore Guerrieri, la delegata del Coni Point Ravenna Claudia Subini, il presidente della commissione consiliare “Sport, volontariato, politiche giovanili” Alessandro Barattoni, il titolare dell’Agenzia Pagina Enrico Rosso e Alberto Marchesani in rappresentanza di TuCo, che ha illustrato il progetto “Terzo tempo” (vedi note allegate).
Il logotipo presentato ai media è il frutto di un “invito aperto” fatto mesi fa da parte di Pagina s.r.l. in collaborazione con il Comune di Ravenna agli studenti delle seguenti scuole superiori: Liceo Artistico Statale “P. L. Nervi - G. Severini”, l’ Accademia di Belle Arti e l’Istituto Tecnico Geometri specializzazione “Tecnico Grafica e Comunicazione” di Ravenna.
Il logo che ha suscitato il maggior consenso ed è stato scelto fra gli esperti della Agenzia Pagina è quello che fin da oggi accompagnerà il lancio promozionale dell’evento. L’autore del logo è risultato lo studente Lorenzo Bongiovanni della 3^C del Liceo Artistico Nervi – Severini.
Nel suo intervento Guido Guerrieri ha esordito dicendo: “ Credo che gli eventi che sono in programma in questa settimana rappresentino il miglior battesimo per lo sviluppo del cartellone di Ravenna Città Europea dello Sport . La conferma che l’attività sportiva non è solo competizione viene dai dati dei tantissimi praticanti che ogni giorno frequentano le nostre palestre, i nostri impianti, le nostre strutture pubbliche, un mare di persone che accompagnano lo svolgersi della loro quotidianità con l’attività fisica.
In questa sede mi preme – ha proseguito Guerrieri – ringraziare le associazioni, le federazioni, il Coni, i volontari e tutte le persone che con impegno e senso di appartenenza hanno contribuito a far si che la nostra Città si fregi del titolo di Città Europea dello Sport. Un ringraziamento particolare lo merita Lorenzo Bongiovanni, l’autore del logo a cui va il nostro riconoscimento.
In chiusura permettetemi di citare la motivazione con cui l’organo europeo di valutazione Aces ha insignito Ravenna del titolo: un ottimo esempio di sport per tutti, inteso come strumento di salute, integrazione, istruzione e rispetto, e di una politica sportiva esemplare, sostenuta da ottime infrastrutture” .