Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Eventi ›› Montezuma, Fontana, Mirko. La scultura in mosaico dalle origini a oggi

Montezuma, Fontana, Mirko. La scultura in mosaico dalle origini a oggi

 
dal 07/10/2017 al 07/01/2018
Categorie: Mostre

MAR - Museo d'arte della città di Ravenna - via di Roma, 13
Periodo di svolgimento: dal 07/10/2017 al 07/01/2018
Giorno di chiusura: lunedì
Orario: dalle 9 alle 18 (la biglietteria chiude un’ora prima)

Nell’ambito della V edizione RavennaMosaico [Rassegna Biennale di Mosaico Contemporaneo], dal 7 ottobre 2017 al 7 gennaio 2018 il MAR - Museo d'arte della città di Ravenna ospita la mostra Montezuma, Fontana, Mirko. La scultura in mosaico della origini a oggi: un'esposizione di ampio respiro sul rapporto tra scultura e l'arte musiva per sondare e documentare la nascita, l’evoluzione e le differenti declinazioni di questo linguaggio da parte degli scultori a partire dagli anni '30 del Novecento.

Fu infatti in quel momento, dopo che Gino Severini rinnovò la pratica del mosaico in funzione della decorazione architettonica, che si avviarono le ricerche plastiche mosaicate di Lucio Fontana e Mirko Basaldella, tra i più geniali artisti del secondo Novecento in Italia. A innescare quel singolare "corto circuito" creativo contribuirono anche alcuni esempi mesoamericani grazie al crescente interesse che in quegli anni si stava diffondendo in Italia per l'antica Arte dell'America Latina.

Sulla trama di questo racconto artistico, la nuova mostra del MAR documenta le differenti temperature espressive della scultura tra XX e XXI secolo nel suo rapporto con l'arte del mosaico che si intensifica e si individua come "genere specifico" allo scadere degli anni '70 a opera di artisti quali Antonio Trotta, Athos Ongaro, Chia e Paladino, soprattutto grazie alle innovazioni tecniche e tecnologiche date dai nuovi materiali di origine sintetica.

Dalla seconda metà degli anni '80 ad oggi, le ricerche e la produzione artistica si moltiplicano con esiti diversi e singolari e nel contempo tracciano la strada all’ultimo scorcio del XX secolo. Da questo momento, anche grazie alla realizzazione di alcuni lavori di importanza internazionale realizzati a Ravenna - come la tomba di Rudolf Nureyev a Parigi - il fenomeno scultura e mosaico vedrà un’accelerazione con artisti di varia provenienza che si connoteranno fortemente come scultori mosaicisti tout court.

Il linguaggio musivo nella scultura si evolverà in differenti e metamorfiche declinazioni del concetto di “tessera”, anche grazie alle sollecitazioni delle ricerche internazionali sui concetti di accumulo, assemblaggio parcellizzato e “poetica dell’oggetto” messi in campo dal Nouveau Realisme francese e poi dalla Nuova Scultura Britannica, per poi proseguire con elementi di spiccata originalità sino alle attuali generazioni, che lo impiegano in modo sempre più innovativo ed inatteso.

L'esposizione è realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e di Marcegaglia.

----------
Biglietti: 6€; ridotto 5€; 4€ studenti Accademia e Università; omaggio bambini fino ai 10 anni e tutte le categorie aventi diritto (es. portatori di handicap)
Gruppi adulti con visita guidata (min 10 max 30): 10€ a partecipante
Gruppi senza visita guidata (min 10 max 30): 5€ a partecipante
Ingresso venerdì sera con visita guidata e aperitivo: 14€

Scuole:
Scuole materne e elementari: 3€ a partecipante comprensivo di laboratorio e visita guidata
Scuole medie inferiori e superiori, studenti accademie e università: 5€ a partecipante con visita guidata