Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Eventi ›› "Vite da niente. Cronache dell'economia digitale"

"Vite da niente. Cronache dell'economia digitale"

 
dal 17/04/2019 al 18/04/2019
Categorie: Teatro

Spettacolo teatrale prodotto dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Ravenna

Lo spettacolo teatrale, prodotto dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Ravenna, racconta la trasformazione del lavoro al tempo dell'economia digitale
Nata come strumento per arrotondare gli stipendi sempre più magri dopo la grande crisi economica del 2008, la gig economy è oggi una realtà lavorativa per migliaia di persone in tutta Italia.

L'ultimo rapporto INPS conta circa 750mila lavoratori impiegati dalle cosiddette “piattaforme”, strutture digitali capaci, grazie alla loro immensa potenza di calcolo, di abbinare la domanda e l'offerta lavorativa a livello planetario. È solo l'inizio di una nuova epoca, quella del capitalismo digitale, che rischia di erodere i diritti conquistati in anni di lotte politiche e sindacali.

Vite da niente, scritto da Iacopo Gardelli e diretto da Lorenzo Carpinelli, racconta questa nuova trasformazione del mercato del lavoro. «Cesare Zavattini, in Umberto D., scriveva che “certe cose accadono perché non si sa la grammatica”», spiegano gli autori. «Questo spettacolo nasce per aprire gli occhi ai distratti e per ricordare alle nuove generazioni, analfabete dei propri diritti, questo monito».

«I più pessimisti dicevano che, con la rivoluzione informatica, i lavori come li conoscevamo sarebbero scomparsi. I più ottimisti ribattevano che ci saremmo arricchiti lavorando di meno. Avevano torto, tutti: il lavoro non è scomparso, anzi, è aumentato. Ma non ci siamo arricchiti», continuano. «Vite da niente ricorre agli strumenti del teatro per raccontare una trasformazione già avvenuta. Rappresenta sulla scena vite anonime, metafore del precariato contemporaneo e racconta avvenimenti verosimili – realmente accaduti, ma in modi diversi».
Prodotto nell'ambito di un progetto regionale dedicato al tema della legalità, in collaborazione con l'assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Ravenna, lo spettacolo vede la partecipazione di 13 attori non professionisti, quasi tutti studenti universitari del campus ravennate.
Le musiche originali, eseguite dal vivo, sono state composte da Giacomo D'Attorre e Francesco Lima, conosciuti anche come Clever Square.

Vite da niente andrà in scena in debutto assoluto mercoledì 17 e giovedì 18 aprile all'Almagià, alle ore 21, a ingresso libero.
Info e prenotazioni: 0544 482277.
Vite da niente. Cronache dall'economia digitale di Iacopo Gardelli regìa Lorenzo Carpinelli
con Omar Belhaj, Flaminia Pasquini Ferretti, Damiano Gaudenzi, Chiara Grassetti, Linda Gori, Alberto Lugaresi, Sofia Marchi, Francesco Parma, Tommaso Yomas Rossi, Diana Scirri, Marco Saccomandi, Elena Sagripanti, Serena Spadavecchia
musiche di Giacomo D'Attorre e Francesco Lima
illustrazioni di Michele Papetti
grafiche e video di Nicola Varesco
aiuto regìa Vladimiro De Felice
con il contributo di Regione Emilia-Romagna e Comune di Ravenna

 

Volantino iniziativa (pdf - 322,72 kB)