Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Notizie di copertina ›› E’ in vigore il nuovo Regolamento comunale del verde. Novità nella fruizione delle aree di gioco per i bambini e di sgambamento per i cani

E’ in vigore il nuovo Regolamento comunale del verde. Novità nella fruizione delle aree di gioco per i bambini e di sgambamento per i cani

E’ entrato in vigore il nuovo Regolamento comunale del verde.

Il regolamento è stato aggiornato secondo la recente normativa in alcuni casi e sono state introdotte alcune novità in altri. Tra le novità si segnala l’inserimento di informazioni sulla tutela delle alberature e sul valore degli alberi, sugli abbattimenti e le potature, sulla fruizione delle aree di gioco per i bambini e di sgambamento per i cani.

Per quanto riguarda gli abbattimenti di alberature pubbliche richieste da privati, saranno esclusivamente eseguiti dal Comune tramite l’azienda di manutenzione del verde e i costi saranno addebitati a chi ne ha fatto richiesta mentre, per quanto concerne gli abbattimenti e i trapianti in aree private, sono aumentate le misure minime delle alberature oggetto di autorizzazione per l’abbattimento e modificate le motivazioni dell’abbattimento medesimo attraverso l’esclusione dei danneggiamenti alle pavimentazioni esterne posate a secco.

Sempre in tema di abbattimenti sono aumentati gli importi compensativi per le alberature abbattute e non sostituite che passano da 50 a 150 euro per i privati e da 200 a 250 euro per interventi edilizi.
Per quanto concerne le potature soggette ad autorizzazione è stato introdotto il divieto di effettuarle nel periodo di riproduzione dell’avifauna e cioè dall’1 aprile al 30 ottobre per le caducifoglie e dal 1 aprile al 31 luglio e dal 1 settembre al 30 ottobre per le piante sempreverdi.

Ai fini della sanzione relativa al mantenimento delle aree verdi e/o incolte di proprietà privata, si passa da un’altezza massima dell’erba di 30 cm. a 50 cm.

Tra le norme di comportamento sono state introdotte prescrizioni relative alla creazione di punti di bivacco (accampamenti, attendamenti, campeggi); al divieto di bere alcolici e/o utilizzare bottiglie e bicchieri in vetro se non nelle aree di pertinenza (zone con tavolini, sedie e cestini per rifiuti) di locali eventualmente presenti nelle aree verdi stesse; si tratta di prescrizioni che non si applicano in caso di manifestazioni specificamente autorizzate.

Una piccola rivoluzione è stata operata nelle disposizioni che riguardano le aree di gioco per i bambini e di sgambamento per i cani per consentire una maggiore e migliore fruizione da parte dei piccoli utenti e degli animali, cercando di andare incontro alle esigenze di tutti.

Per quanto riguarda le aree destinate ai bambini, le attrezzature e i giochi possono essere liberamente fruiti, sotto la responsabilità degli accompagnatori adulti, dai bambini di età non superiore a quella riportata sui giochi stessi e comunque non superiore ai 12 anni dove non sia diversamente specificato; in tali aree è inoltre vietato fumare.

Nelle aree destinate ai cani, denominate “Aree di sgambamento per i cani”, Fido potrà correre libero ma sotto l’occhio attento e vigile del suo padrone che ne avrà la completa responsabilità e che dovrà sincerarsi anche delle condizioni dell’area stessa prima di liberare il proprio animale al fine di evitare incidenti.

In generale nelle aree verdi è vietato il lancio di oggetti pesanti quali ad esempio palle da baseball, palle da rugby, palloni di cuoio etc. Sono ammessi palloni da calcio fino a 250 grammi di peso.

Al buon senso civile e civico e alla esclusiva responsabilità dei fruitori è affidato l’uso di beni e attrezzature.