Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Notizie di copertina ›› Lavori di Piazza Kennedy: il punto sui lavori aggiornato al 13/05/2016

Lavori di Piazza Kennedy: il punto sui lavori aggiornato al 13/05/2016

AGGIORNAMENTO DEL 13/05/2016

Proseguono i lavori di riqualificazione di piazza Kennedy: nei prossimi giorni inizieranno le lavorazioni che si concluderanno con la pavimentazione e la contestuale costruzione del muretto sul fronte di palazzo Rasponi dalle Teste, a confine degli Orti Rasponi.
Parallelamente continuano gli scavi nell'area di quello che era l'altare della ex chiesa di Sant'Agnese, finalizzati a rinvenire eventuali vestigia risalenti al VI secolo, a cura della Soprintendenza archeologica di Bologna. Tale operazione viene realizzata prevalentemente in modo manuale per salvaguardare eventuali reperti che potrebbero venire alla luce. Al momento si è toccata la quota meno 3 metri di profondità, occorrerà arrivare a 3, 5 metri.
In queste ore viene ricoperta la parte restante della ex chiesa di sant'Agnese non interessata dall'approfondimento di detti scavi, come annunciato in precedenza, su cui si procederà coi lavori di riqualificazione.

AGGIORNAMENTO DEL 06/04/2016

Si apre a giugno la parte esclusa dagli scavi
Il Soprintendente Malnati e l'archeologa Manzelli, con l'ausilio di immagini, hanno spiegato e commentato i risultati delle indagini volte a definire la stratigrafia relativa alle epoche storiche che hanno caratterizzato questo ambito urbano, ed in particolare l'edificio della antica chiesa di Sant'Agnese, e l'entità dei ritrovamenti. Il Soprintendente Malnati ha inoltre annunciato la volontà di approfondire gli scavi nell'area circoscritta all'altare di Sant'Agnese fino al rinvenimento dei resti risalenti al sesto secolo.
Le opere di riqualificazione di piazza Kennedy a cura dell'impresa Cbr e finanziate interamente dalla Fondazione del Monte di Ravenna e Bologna sono iniziate il 22 giugno scorso. Il progetto è stato redatto da tecnici del Comune in collaborazione con l’architetto Pierluigi Cervellati per conto della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.
Contestualmente ai lavori, conclusi per quanto riguarda i marciapiedi sul lato Palazzo Rasponi Murat, sono stati realizzate operazioni scavo presidiate dalla Soprintendenza Archeologica dell'Emilia Romagna, che hanno interessato sia il versante della piazza su via D'Azeglio (Orti Rasponi), oggi concluse in assenza di reperti di rilievo, e l'area della chiesa di sant'Agnese, dove proseguiranno le indagini stratigrafiche. Tali operazioni hanno giocoforza rallentato il previsto svolgimento delle opere. Che, da lunedì, riprenderanno a pieno ritmo sul versante di via D'Azeglio per la realizzazione delle fondazioni che ospiteranno le strutture di vendita (edicola, street food) e le sedute collocate negli ex orti Rasponi.

AGGIORNAMENTO DEL 22/03/2016

Terminati gli scavi fino a 3,80 metri di profondità nell'area degli ex orti Rasponi di piazza Kennedy, da cui non sono emersi reperti di valore archeologico, l'impresa Cbr ha iniziato oggi la fase di riempimento e ripristino che verrà completata entro la settimana; giovedì i weel point, i dispositivi drenanti utilizzati per tenere bassa l'acqua di falda durante gli scavi, verranno trasferiti nell'area della ex chiesa di sant'Agnese. Dalla prossima settimana, infatti, questa porzione di piazza sarà, a sua volta, interessata dall'approfondimento degli scavi, riservando una particolare attenzione al luogo in cui sorgeva l'altare.
Contestualmente, nelle prossime settimane riprenderanno le lavorazioni di riqualificazione della piazza nella parte lungo via d'Azeglio.

AGGIORNAMENTO DEL 05/02/2016

In queste ore archeologi della Soprintendenza Archeologica stanno effettuando i rilievi nella porzione dell'area degli ex orti Rasponi di piazza Kennedy dove si sono svolte nelle scorse settimane le operazioni di scavo fino a 3.3 metri.
Gli scavi verranno estesi nei prossimi giorni alla restante parte degli ex orti fino a raggiungere anche qui un livello di profondità di 3,3 metri.
Come è noto tali operazioni sono finalizzate al ritrovamento dell'antico foro romano che da ricerche storiche dovrebbe essere situato in quell'area.
Per quanto riguarda le opere di riqualificazione della piazza, l'obiettivo dell' Amministrazione comunale è quello di terminare i lavori nei tempi previsti, nel rispetto delle prescrizioni della Soprintendenza e dei ritrovamenti che emergeranno dai sondaggi stratigrafici.
A seconda, quindi, dei risultati che emergeranno dalle indagini della Soprintendenza Archeologica le opere verranno portate a termine con modalità compatibili con la valorizzazione degli aspetti archeologici della piazza stessa.

AGGIORNAMENTO DEL 22/01/2016
Gli interventi in piazza Kennedy proseguono sotto il profilo archeologico con gli scavi che, nell'area degli ex orti Rasponi hanno raggiunto una profondità di 3 metri e 30 centimetri.
Tali interventi vengono realizzati dalla cooperativa Archeologia sotto la supervisione della Soprintendenza archeologica e l'assistenza, quando necessaria per l'approfondimento degli scavi, della ditta Cbr, incaricata per le opere di riqualificazione della piazza.
Le indagini archeologiche proseguiranno nella stessa area anche la settimana prossima, intervallati da interventi pulizia e rilevazione degli eventuali reperti rinvenuti.
Sulla restante area oggetto di riqualificazione sono state completate le lavorazioni relative ai sottoservizi previsti in progetto.

AGGIORNAMENTO DEL 15/01/2016
Lunedì scorso sono ripresi gli scavi archeologici nell'area ex "Orti Rasponi" di piazza Kennedy che, a tutt'oggi toccano i 3 metri di profondità, e continueranno fino a meno 3,80.
Lo scopo è quello di rinvenire le vestigia dell'antico foto romano.
Per quanto riguarda le opere legate alla riqualificazione, è stata completata la posa delle condutture per gli allacci alle utenze sulla parte della piazza non coinvolta dalle operazioni archeologiche.

AGGIORNAMENTO DEL 17/12/2015
Proseguiranno nei prossimi giorni, fino al 23 dicembre, gli interventi di pulizia dei reperti nell'area di scavo in piazza Kennedy da parte della Ditta CBR e della Ditta Cooperativa Archeologia.
Attualmente l'attività di scavo nell'area della chiesa di sant'Agnese e degli orti Rasponi ha toccato una profondità di 1,80 metri; dall'11 gennaio gli scavi riprenderanno fino ai 3,80 metri di profondità, ad opera delle due imprese attive sulla piazza per le rispettive competenze.
Per consentire questa operazione sarà necessaria l'installazione di un impianto well-point, dispositivo drenante per l'abbassamento dell'acqua di falda, necessario per lavorare all'interno degli scavi alle profondità di progetto in condizioni di asciutto e di protezione dei ritrovamenti.
Tali dispositivi verranno installati dal 4 gennaio dalla ditta Cbr nell'area scavi orti Rasponi.
Dal 24 dicembre al 3 gennaio i cantieri saranno chiusi per le festività natalizie.

AGGIORNAMENTO DEL 11/12/2015
Continuano i lavori per la riqualificazione di piazza Kennedy. Sono stati completati l'intervento per la realizzazione del marciapiede in via Rasponi, lungo il Palazzo Murat, con la posa della pavimentazione.
e la posa della linea di pubblica illuminazione in fregio al Palazzo Rasponi dalle Teste.
All'interno dell'area interessata dagli scavi archeologici continuano le operazioni di ripulitura e documentazione delle strutture rinvenute con l'assistenza della ditta appaltatrice Cbr

AGGIORNAMENTO DEL 27/11/2015
Proseguono i lavori per la riqualificazione di piazza Kennedy. Dopo la riapertura del tratto stradale, è partito l'intervento per la realizzazione del marciapiede in via Rasponi, lungo il Palazzo Murat, con lo sbancamento dell'area, la creazione dei sottofondi e la posa dei cordoli in porfido. Dalla settimana prossima partirà la posa della pavimentazione.
Parallelamente, all'interno dell'area della piazza proseguirà l'interramento dei sottoservizi, completando la linea di pubblica illuminazione in fregio al Palazzo Rasponi dalle Teste.
All'interno dell'area interessata dagli scavi archeologici continuano le operazioni di ripulitura e documentazione delle strutture rinvenute.
La Cooperativa Archeologia dopo aver terminato le lavorazioni attualmente in corso nell'area di scavo della chiesa di S. Agnese, si sposterà sul secondo scavo per la pulizia delle strutture rinvenute, con l'assistenza della ditta appaltatrice Cbr.

AGGIORNAMENTO DEL 20/11/2015
Dopo la bitumatura che ne ha di nuovo reso possibile il transito veicolare, il tratto di via Rasponi che costeggia palazzo Rasponi Murat è interessato ora dai lavori per la costruzione del marciapiede che sarà ultimato entro Natale. Contestualmente, le opere di riqualificazione della piazza proseguono con la posa dei sottoservizi e l'allaccio dei pluviali. Questi interventi vengono realizzati sotto la sorveglianza archeologica della ditta incaricata che, parallelamente, procede con lo scavo archeologico nell'area di S. Agnese.

AGGIORNAMENTO DEL 12/11/2015
Piazza Kennedy, da venerdì 13 novembre riapre ai veicoli il tratto di via Rasponi
Termineranno venerdì 13 novembre i lavori di asfaltatura del tratto di via Rasponi compreso tra via D'Azeglio e via Fantuzzi, in fregio a palazzo Rasponi Murat, che tornerà ad essere percorribile dal pomeriggio di domani in direzione via D'Azeglio.
Il ripristino della viabilità su questo tratto di via Rasponi - interrotto in giugno in occasione dell'avvio dei lavori, fungendo unicamente da collegamento pedonale- coinciderà con la chiusura di via Fantuzzi, utilizzata precedentemente come viabilità in uscita.
La prossima settimana, sempre su questo tratto, inizieranno i lavori per la realizzazione del marciapiede.
Per quanto riguarda le opere nella piazza, l'impresa Cbr prosegue la posa dei sottoservizi lungo il perimetro sotto la sorveglianza degli archeologi.

AGGIORNAMENTO DEL 6/11/2015
Torna percorribile Via Gioacchino Rasponi
Proseguono ininterrottamente i lavori per la riqualificazione di piazza Kennedy. Nelle ultime settimane, nell'area non interessata dagli scavi, si è proceduto alla installazione delle linee di sottoservizi per la pubblica illuminazione e per la rete elettrica, completando la parte sul lato afferente al palazzo Rasponi Murat.
La prossima settimana, oltre a continuare tali installazioni, verrà asfaltato il tratto di via Gioacchino Rasponi attualmente utilizzato solo come percorso pedonale di collegamento. Terminato l'intervento, che ne ripristina anche la larghezza, sarà di nuovo percorribile anche dai veicoli, autorizzati, in uscita verso via D'Azeglio.
Contestualmente, scatterà la fase 3 per quanto riguarda la viabilità dell'area, che prevede la chiusura di via Fantuzzi (utilizzata in precedenza quale alternativa a via Gioacchino Rasponi, in uscita).
Terminati i lavori di asfaltatura, inizieranno quelli relativi alla costruzione dei marciapiedi sullo stesso tratto di via Rasponi; avranno una larghezza 180 centimetri e saranno realizzati in porfido.
Per quanto riguarda l'area interessata dagli scavi si rimanda al link
http://www.archeobologna.beniculturali.it/ravenna/piazza_kennedy.htm

AGGIORNAMENTO DEL 02/10/2015
Mentre proseguiranno nei prossimi giorni gli scavi sotto la supervisione di Soprintendenza archeologia per la ricerca dei resti della chiesa di Sant'Agnese, continueranno senza interferenze i lavori relativi alla riqualificazione della piazza.
La prossima settimana la Ditta appaltatrice continuerà la posa dei sottoservizi iniziata nei giorni scorso e già completata in via D'Azeglio.

AGGIORNAMENTO DEL 25/09/2015
Proseguiranno nel corso della prossima settimana gli scavi in piazza Kennedy, nell'ambito dell'intervento di riqualificazione, per la ricerca dei resti dell'antica chiesa di sant'Agnese, iniziati la scorsa settimana, che al momento non hanno portato alla luce elementi significativi.
Dopo la posa dei sottoservizi realizzata sul fronte del Palazzo Rasponi, le opere per rete di pubblica illuminazione per la fibra ottica e le linee di alimentazione elettrica proseguono sul fronte di via d'Azeglio e all'interno della piazza dove sono state completate le reti di fognatura nera previste per le strutture che vi verranno installate.

AGGIORNAMENTO DEL 18/09/2015
Da lunedì 21 settembre al via gli scavi per sant'Agnese
I lavori attualmente in svolgimento in Piazza Kennedy, nell'ambito del progetto di riqualificazione dell'area, riguardano la realizzazione delle linee di smaltimento acque nere e meteoriche a servizio dei manufatti che saranno collocati sui fronti di via D’Azeglio e via Rasponi.
Durante le fasi di scavo per la posa delle linee cui assistono i tecnici incaricati di svolgere la sorveglianza archeologica sono emersi resti di muro risalenti all'800 il cui rinvenimento non comporta interruzioni ai lavori.
E’ stata completata la posa delle caditoie sul fronte del Palazzo del Mutilato, così come la fresatura dell’area di Piazza all’interno della quale dalla prossima settimana potranno cominciare i sondaggi estesi in corrispondenza delle antiche strutture della Chiesa di S. Agnese.
Le principali opere previste per la settimana prossima riguarderanno inoltre la posa dei sottoservizi previsti sul fronte del Palazzo Rasponi Murat relativi alla Pubblica illuminazione, alla fibra ottica e alle linee di alimentazione elettrica.

AGGIORNAMENTO DEL 14/09/2015
Terminati i lavori a cura di Hera relativi alla sostituzione dei collettori fognari nell'area, gli interventi per la riqualificazione di piazza Kennedy riguarderanno questa settimana la posa delle caditoie di fronte al palazzo del Mutilato.
Contestualmente si scava per la creazione dei sottoservizi dedicati ai chioschi e agli spazi della piazza destinati a ospitare grandi eventi.
Anche questa operazione si svolgerà con la supervisione e in accordo con la Soprintendenza Archeologia.

AGGIORNAMENTO DEL 04/09/2015
Sono ripresi dopo la pausa feriale, i lavori per la riqualificazione di piazza Kennedy.
L'impresa sta procedendo alla posa della fognatura lungo il lato rivolto al palazzo Rasponi Murat per proseguire su quello del palazzo del mutilato. Questo intervento si concluderà la prossima settimana e completerà la fognatura e l'impianto di raccolta delle acque meteoriche della piazza.
Tali interventi vengono svolti con la massima cura e in stretto raccordo con la Soprintendenza archeologia che sorveglia le modalità di scavo al fine di non compromettere l'integrità di eventuali reperti significativi rinvenuti nel sottosuolo.

AGGIORNAMENTO DEL 05/08/2015
Continuano i lavori per la riqualificazione di piazza Kennedy.
In questa settimana si sta procedendo, sempre in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia e con i tecnici incaricati di eseguire la Sorveglianza Archeologica, con l’ultima fase dell’intervento di Hera sulla parallela al palazzo Rasponi dalle Teste. Si è cominciato con la posa della nuova fognatura, in sostituzione dell’esistente ammalorata, e delle reti acqua e gas previste in progetto dalla parte di via D’Azeglio (senza toccare la sede stradale) proseguendo su piazza Kennedy verso l’incrocio con via Mafalda di Savoia.
La fognatura esistente è collocata a circa due metri dal palazzo Rasponi dalle Teste per cui è stato necessario deviare il traffico pedonale attualmente previsto su questo fronte e utilizzare in alternativa l’accesso al Palazzo in via Mafalda di Savoia.
Da lunedì 10 a domenica 30 agosto l’attività di cantiere sarà sospesa per la chiusura estiva dell’impresa, fatto che non inciderà sulla tabella di marcia, trattandosi di sospensioni preventivate.
Alla ripresa i lavori in programma riguarderanno le reti di fognatura e smaltimento acque meteoriche previste all’interno della piazza e a servizio dei futuri padiglioni.

AGGIORNAMENTO DEL 31/07/2015
Sono in corso i lavori della fase due per la riqualificazione di piazza Kennedy. Questo il resoconto dei lavori degli ultimi sette giorni.
In questa settimana ha avuto inizio ed è in via di ultimazione la fase di posa delle tubazioni acqua, gas e fogna, parallelamente al palazzo del Mutilato, in stretta collaborazione con la Soprintendenza Archeologia e con i tecnici incaricati di eseguire la Sorveglianza Archeologica.
E’ stata completata la posa delle reti acqua e gas lungo la via Rasponi e sono attualmente in corso, da parte dei tecnici di Hera, le fasi di collaudo e messa in esercizio delle stesse. Tali attività non comportano disagi per gli abitanti perché durante la fase di chiusura di via D’Azeglio sono stati predisposti nodi di valvole e accorgimenti tali da evitare chiusure di servizi.
Nel corso della prossima settimana si procederà col completamento della posa delle reti lungo il Palazzo del Mutilato mancando solo una decina di metri con scavo già eseguito e alla realizzazione degli allacci sulla condotta acqua lungo la via Rasponi, a servizio dei futuri padiglioni.
Dalla prossima settimana avrà inizio inoltre l’ultima fase dell’intervento di Hera sulla parallela al Palazzo Rasponi delle teste. Si comincerà dalla parte di Via D’Azeglio (senza toccare la sede stradale) proseguendo su Piazza Kennedy verso l’incrocio Mafalda di Savoia con la posa della nuova fognatura in sostituzione dell’esistente ammalorata, e delle reti acqua e gas, previste in progetto.
La fognatura esistente è collocata a circa 2 metri dal palazzo Rasponi dalle teste per cui sarà necessario deviare il traffico pedonale attualmente previsto su questo fronte e utilizzare in alternativa l'accesso al Palazzo in via Mafalda di Savoia.

AGGIORNAMENTO DEL 21/07/2015
Con una settimana di anticipo sul programma dei lavori, da giovedì 23 luglio sarà possibile transitare nuovamente in via D'Azeglio, così come in via Garattoni e le altre vie afferenti interrotte dal 29 giugno scorso per consentire gli interventi alle condotte di via D'Azeglio.
"Con circa una settimana di anticipo sui tempi - dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici e mobilità Enrico Liverani - si conclude questa prima fase dedicata alla realizzazione dei sottoservizi e i relativi allacci su Via Massimo d’Azeglio a cura di Hera, e per questo la più complessa sotto il profilo della viabilità cittadina. Con il ripristino della normalità della circolazione stradale tornerà in vigore la ztl in via Guaccimanni, temporaneamente sospesa"
Continuano intanto i sondaggi archeologici in stretto raccordo con la Soprintendenza Archeologia nell'area in prossimità del palazzo del mutilato nella quale era situata l'antica chiesa di S.Agnese. "Lavoriamo in stretto raccordo con gli archeologi - aggiunge l'assessore Liverani - condividendo lo stesso interesse a scoprire vestigia di valore storico architettonico senza escludere, a priori, che eventuali rinvenimenti non possano entrare a far parte del patrimonio monumentale cittadino. Passo dopo passo affronteremo le scelte necessarie a beneficio della nostra città".
Da giovedì l'intervento proseguirà con l'esecuzione delle linee di fognatura, acqua e gas sugli altri lati della Piazza. Terminata la posa delle dorsali principali si provvederà a realizzare gli allacciamenti e i sottoservizi interni alla piazza.
Terminata la fase 2 dei lavori, verrà riaperta ai veicoli via Rasponi e l'intervento entrerà nel vivo del restyling della piazza che terminerà nel giugno 2016.
Con la riapertura di Via D'Azeglio al transito veicolare viene ripristinato il percorso originale della linea 70 di trasporto pubblico

AGGIORNAMENTO DEL 30/06/2015
Lunedì 29 giugno in occasione dell'avvio della fase 1 della riqualificazione di Piazza Kennedy, l'entrata in vigore dei nuovi provvedimenti di viabilità, legati alla chiusura di via D'Azeglio, condizionerà anche il trasporto pubblico della linea bus n. 70 che collega Fornace Zarattini con Marina di Ravenna
Il percorso verrà pertanto deviato nel modo seguente: Da Marina di Ravenna / Stazione FS in direzione Fornace Zarattini: raggiunta la Stazione FS (box 3), l'autobus transita in Viale Maroncelli – Via Bassi – Via Rocca Brancaleone – Circ.ne alla Rotonda dei Goti – Via S. Alberto – Via Cilla – Via Rotta – Circ.ne S. Gaetanino – Via Maggiore, per poi riprendere il normale percorso.
Da Fornace Zarattini in direzione Stazione FS / Punta Marina Terme / Lido Adriano: raggiunta Piazza Baracca, transita in Viale Baracca – Via Maggiore – Circ.ne S. Gaetanino – Via di Roma – Viale Farini, per poi riprendere il normale percorso.
Le fermate temporaneamente soppresse in direzione Fornace Zarattini sono le seguenti:
041 – 043 in Via Carducci; 045 in Via Mariani; 019 in Via Guidone; 035 in Via Guerrini; 047 in Piazza Kennedy; 049 in Via D’Azeglio; 051 in Viale Baracca; l’utenza è invitata a servirsi delle fermate più vicine, poste in Stazione FS (box 3) o in Via Maggiore.
Le fermate temporaneamente soppresse in direzione lidi sono le seguenti: 055 in Via D’Azeglio; 057 in Piazza Kennedy; 033 in Piazza Caduti; 059 in Via Guaccimanni; 061 in Via di Roma; l’utenza è invitata a servirsi delle fermate più vicine, poste in Piazza Baracca e in Viale Farini, Stazione FS (RadioTaxi). (vedi planimetria allegata).
Per quanto riguarda la circolazione dei veicoli si ricorda che la chiusura totale del primo tratto di via D'Azeglio, afferente la piazza, interrompe il circuito abituale piazza Duomo - Via G.Rasponi - via D'Azeglio in direzione viale Baracca, via Maggiore e, pertanto, si dovrà seguire il percorso circonvallazione Molino - via Fiume Abbandonato, come opportunamente segnalato in sede stradale.
Per agevolare i flussi dei veicoli in tale periodo verranno sospese le Ztl in via Guaccimanni (e la relativa telecamera Sirio), e nelle vie adiacenti Piazza Kennedy per consentire percorsi alternativi come segue: tutti i veicoli potranno raggiungere le attività di via M. D’Azeglio e il “Garage Centrale” in via L. Longhi, percorrendo via Oberdan, via Agnello, via D’Azeglio (nel tratto compreso fra via Agnello e via Pasolini), via Pasolini, via Zirardini (nel tratto compreso fra via Pasolini e via Longhi), via Longhi e via D’Azeglio in direzione di Piazza Baracca; i veicoli diretti in via Cattaneo da via Pasolini proseguiranno per via Morigia; in tutte le suddette strade verrà temporaneamente sospesa la Zona a Traffico Limitato.
I soli veicoli autorizzati, per raggiungere il tratto di via Gioacchino Rasponi, compreso fra Piazza XX Settembre e Piazza Kennedy, potranno seguire, quale percorso alternativo, via Pasolini e via Zirardini, dove verrà invertito il senso di marcia nel tratto e nella direzione da via Longhi a via IX Febbraio; sempre i veicoli autorizzati, diretti in via IX Febbraio, raggiunta via Longhi, potranno proseguire per via Mafalda di Savoia. L’uscita per tutti avverrà da via Fantuzzi, via Gardini e via Guidone. I soli residenti potranno circolare in via Gioacchino Rasponi (nel tratto compreso fra Piazza Duomo e via Guerrini), via Garatoni e via Guerrini (nel tratto compreso fra via Gardini e via Gioacchino Rasponi) dove verrà istituito il doppio senso di circolazione.