Anno scolastico 2021/2022: Riconferma del posto – Richiesta di trasferimento (ad altro nido) – Rinuncia al posto

Comunicazione riservata ai genitori dei bambini nati negli anni 2019 e 2020

Per il prossimo a.s. 2021/2022  i bambini nati negli anni 2019 e 2020 verranno riconfermati d’ufficio nello stesso nido attualmente frequentato e nessun altro adempimento è richiesto alle famiglie.

La ripresa della frequenza avverrà previa verifica della regolarità della posizione vaccinale come previsto dalla L. 119/2017.

Qualora invece:

  • le famiglie fossero interessate al trasferimento ad altra sede di nido d’infanzia comunale a gestione diretta o esternalizzata o a nido d’infanzia privato con posti bimbo in convenzione con il Comune di Ravenna per l’a.s. 2021/2022

oppure

  • le famiglie interessate non fossero interessate alla riconferma presso lo stesso nido né al trasferimento ad altro nido d’infanzia comunale a gestione diretta o esternalizzata o a nido d’infanzia privato con posti bimbo in convenzione con il Comune per l’a.s. 2021/2022 (es. per iscrizione del bambino ad altro nido o sezione primavera diversi da quelli sopraindicati per l’a.s. 2021/2022, oppure per trasferimento della famiglia in altra città, etc.)

è necessario scaricare il modulo allegato, da compilare nella relativa sezione,  firmare ed inviare tramite e-mail all’indirizzo: ufficioiscrizioni@comune.ra.it allegando copia di un documento di identità dei genitori dichiaranti, improrogabilmente entro il giorno giovedì 15 aprile 2021.

Si ricorda che in relazione alle disposizioni del Codice Civile relative alla responsabilità genitoriale esercitata da entrambi i genitori, le decisioni di maggiore interesse per i figli relative all’istruzione, all’educazione e alla salute devono essere assunte di comune accordo.

In caso di richiesta di trasferimento, l’Ufficio Gestione Servizi 0-6 e Iscrizioni darà risposta in merito all’accoglimento o meno della domanda di trasferimento che, qualora accolta, diventa vincolante per le famiglie che lo hanno richiesto. Si ricorda che la ripresa della frequenza al nido d’infanzia a settembre 2021, presuppone l’avvenuto pagamento delle eventuali rette precedentemente dovute; qualora l’ufficio riscontri morosità non giustificate, potrà essere disposta la decadenza dall’assegnazione del posto