25 Gennaio 2017

Question time – Sull’interdittiva antimafia all’azienda “Romagna Giochi Srl”

Massimo Manzoli – capogruppo Ravenna in Comune

Appreso che

  • La società “Romagna Giochi srl” è stata colpita da interdittiva antimafia da parte della prefettura di Ravenna perché “sussiste il pericolo di infiltrazione mafiosa”. Va ribadito che tale procedimento non è una condanna ma un provvedimento amministrativo ispirato a finalità preventive.

Preso atto che

  • La società “Romagna Giochi srl” ha inserito nel suo cda una nuova delega alla sicurezza con l’obiettivo di prevenire il rischio di contatti con la criminalità organizzata affidandolo a Bruno Conforti, generale dei Carabinieri in pensione
  • In attesa dell’evolversi della situazione i Questori di Rimini e Perugia hanno ritenuto utile revocare la licenza a cinque sale giochi di detta società a scopo cautelativo come scritto sui quotidiani odierni
  • In attesa dell’evolversi della situazione Comuni della Bassa Romagna e della Romagna Faentina hanno ritenuto utile porre il divieto di prosecuzione delle attività a scopo cautelativo come scritto sui quotidiani odierni

Si Chiede al Sindaco

  • Se siano presenti sale per il gioco d’azzardo facenti capo all’azienda “Romagna Giochi srl” sul territorio comunale.
  • Se sia stata fatta un’analisi della situazione con prefettura e questura in modo da chiarire e aggiornare le notizie comparse sulla stampa
  • Se si ritenga utile intraprendere iniziative cautelative come accaduto in altri Comuni