08 Marzo 2021

E’ possibile richiedere i voucher taxi/buoni viaggio per le persone in condizioni di fragilità impossibilitate a spostarsi in autonomia

Termine presentazione domande: prorogato al 31 dicembre 2021

Da lunedì 8 marzo è possibile, per le persone in condizioni di fragilità impossibilitate a spostarsi in autonomia per sbrigare ogni incombenza e necessità o anche raggiungere le sedi vaccinali, richiedere i voucher taxi/buoni viaggio per utilizzare i taxi a prezzi calmierati.

Il servizio è frutto della collaborazione tra il Comune e le principali categorie di taxi e noleggio con conducente (NCC) e consentirà l’abbattimento del 50% dei costi di trasporto.

A tale scopo sono stati predisposti i cosiddetti “voucher taxi” e/o “buoni viaggio” che consistono in tagli da 3,5 e 1,5 euro, mentre la spesa massima consentita non può superare i 20 euro per ciascun viaggio. Ad ogni avente diritto saranno quindi assegnati 20 voucher/buoni viaggio per ciascun taglio di spesa, del valore complessivo di 100 euro. I buoni potranno essere richiesti fino al 31 dicembre e saranno erogati fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Il Comune ha a disposizione a tal fine la somma di 247.274 euro.

Chi può richiederli

Possono richiedere i voucher taxi/buoni viaggio persone in condizioni di fragilità e specificamente: persone a cui è riconosciuta la legge 104, e/o con invalidità civile certificata di almeno il 74%; persone soggette a terapia salvavita; donne in gravidanza; over 75; donne costrette a spostarsi per comprovate esigenze di lavoro nella fascia oraria 22-06; persone in stato di necessità segnalate dai competenti servizi sociali o in difficoltà economiche derivanti da Covid-19.

Quando e come presentare domanda

Le domande per l’ottenimento del voucher devono essere presentate esclusivamente mediante compilazione del modulo scaricabile dal link sottostante da inviare, unitamente a copia del documento di identità, all’indirizzo di posta elettronica buonitaxi@comune.ra.it; lo stesso indirizzo può essere utilizzato per le richieste di informazioni. Nella domanda, il richiedente, oltre a inserire i propri dati anagrafici, dichiara sotto la propria responsabilità di essere in possesso di uno dei requisiti che danno diritto a ricevere i voucher. Il Comune effettuerà i controlli a campione sulle dichiarazioni rese ai fini della verifica del possesso dei requisiti; le dichiarazioni non veritiere costituiscono reato punito ai sensi del codice penale e dalle leggi speciali in materia.

I voucher erogati potranno essere utilizzati entro 45 giorni dal rilascio e pertanto i beneficiari hanno l’obbligo di utilizzarli entro il 30 giugno 2021, anche se li hanno richiesti e ricevuti successivamente al 15 maggio 2021. 

wpChatIcon