Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
Procedimenti di:
Verde Urbano
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Aree Tematiche ›› Ambiente, Territorio e Mobilità ›› Ambiente e Sostenibilità ›› Verde Urbano ›› I parchi urbani

I parchi urbani

Parco Teodorico

Parco Teodorico, la cui superficie è di circa 14 ettari, rappresenta il nodo di collegamento tra il vicino Percorso delle mura storiche e la Cintura verde esterna ed al suo interno contiene uno dei più notevoli monumenti ravennati, il Mausoleo di Teodorico.

Il Mausoleo, che dal parco è ora visibile in modo completo, rende ora assai suggestive le “viste” monumentale, domestica e lontana pensate dall’Arch. Boris Podrecca in sede di progettazione del parco. Il Parco esalta anche il collegamento con l'acqua, elemento fondamentale nel paesaggio ravennate. Tale collegamento è costituito dai maceri, specchi d'acqua che caratterizzano l'accesso principale a nord e che possono essere osservati dalla passerella in legno che li sormonta. Nei maceri sono presenti numerose specie animali (tartarughe, pesci) ed attorno ad essi vivono oche, anatre, gabbiani. I maceri nel periodo estivo sono inoltre ricoperti di splendidi fiori di Loto. All'interno del parco vi sono aree per il gioco dei bimbi, una pista fissa per gare con biglie, un bar e adeguati servizi igienici. Il parcheggio principale, in via Chiavica Romea, è anche attrezzato per la sosta di bus e camper (presente camper service).

P8106374
Il macero
P8106378
I Fiori di Loto nel macero
P8106383
Aree gioco – Pista per le biglie
P8106381
Vista sul Mausoleo

 

I Giardini Pubblici

I Giardini Pubblici di Ravenna (circa 37.500 mq), sede in passato dell'ippodromo e del velodromo, sono stati realizzati nei primi anni '30 su progetto dall'architetto Arata e costituiscono, il primo parco urbano di Ravenna ed ora il parco urbano del centro storico.
La forma del parco riprende, soprattutto nel parterre centrale, le caratteristiche del giardino all'italiana; nel tempo si è purtroppo persa la struttura dei vialetti in ghiaia, degli squadri a prato e delle siepi, che fino ai primi anni '70 ne costituivano il decoro.

I Giardini ospitano il Planetario, il bar Chalet e un'area con giochi per i bambini. Per le dimensioni e l'ombrosità, regalata dai lecci e dagli altri grandi alberi, i Giardini sono particolarmente adatti al relax, alla lettura, alle passeggiate ed allo sport all'aria aperta (in collaborazione con l'Associazione Amici della Cardiologia è stato realizzato un percorso vita).

Il parco ospita le manifestazioni “I giardini di primavera” e “I giardini d'estate”, con musica, mercatini, esposizioni canine e spettacoli.
Gli orari di apertura sono i seguenti:
Apertura: ore 7.30
Chiusura: AL TRAMONTO DEL SOLE (l'ora del tramonto varia di mese in mese; quella indicata è una media calcolata dal Planetario).
Gennaio 17.30 - Febbraio 17.30 - Marzo 18.30 - Aprile 20.00 - Maggio 21.00 - Giugno 21.00 - Luglio 21.00 - Agosto 20.00 - Settembre 19.30 Ottobre 18.30 - Novembre 17.00 - Dicembre 17.00.

 

giardini-pubblici
giardini-pubblici1