Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
Procedimenti di:
Politiche per l'Immigrazione
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Aree Tematiche ›› Anagrafe e immigrazione ›› Politiche per l'Immigrazione ›› Archivio progetti FEI ›› Progetto FEI RefER PA

Progetto FEI RefER PA

 

 

RefER PA Rete per l'empowerment e la formazione in Emilia-Romagna per la PA
FEI - 2013 - Azione 9 PROG-104998

OBIETTIVO DEL PROGETTO

L'obiettivo del progetto è il miglioramento dei servizi erogati in favore dei cittadini stranieri sul territorio della Regione Emilia-Romagna, attraverso azioni di sistema finalizzate all'introduzione di strumenti formativi e comunicativi multimediali e al rafforzamento delle reti di governance territoriali e inter-provinciali.
I destinatari sono dunque gli operatori della PA e i cittadini provenienti da paesi terzi.

RefER PA si occupa di sei aree tematiche:

  • prestazioni e servizi sociali
  • cittadinanza attiva, diritti e doveri, coesione sociale, sicurezza urbana
  • formazione professionale e lavoro
  • diritto alla salute e iscrizione sanitaria
  • educazione e istruzione pubblica
  • adempimenti amministrativi e diritto al soggiorno

A Ravenna è stato assegnato il tema delle prestazioni sociali

PARTNER E TERRITORI COINVOLTI

Regione Emilia-Romagna
Comune di Ferrara (Capofila)
Comune di Ravenna
Comune di Bologna
Comune di Modena
Comune di Parma
Comune di Forlì
Persone in Movimento Cooperativa Sociale
Società Cooperativa Sociale Camelot - Officine Cooperative
Gulliver Società Cooperativa Sociale
Mediagroup98 Società Cooperativa
Lai-momo Società Cooperativa

 

 

 

__________________________________________________________________________________________________________

I CITTADINI STRANIERI E L'ACCESSO AL WELFARE. ANALISI DI CASI CONCRETI

Il 23 settembre 2014 si è svolto a Ravenna il seminario dal titolo “ I cittadini stranieri e l'accesso al welfare. Analisi di casi concreti” , condotto dal dott. Paolo Fasano, responsabile del Centro Immigrati del Comune di Ravenna, in collaborazione con la dott.ssa Yesan Clemente della cooperativa sociale Persone in Movimento.

L’azione formativa è stata concepita in modo da focalizzare l’attenzione sulle principali prestazioni di welfare di competenza dei Comuni - assegno di maternità e per il nucleo familiare con almeno 3 figli minori – in quanto dal territorio emerge una richiesta di approfondimento della materia e un preoccupante contenzioso tra cittadino migrante ed Ente Locale che non accenna a diminuire, nonostante i recenti interventi legislativi.

Per questo motivo l’intervento è stato strutturato come rivolto principalmente agli operatori degli sportelli sociali (comunali, Asp, patronati, etc.), che sono titolari di questi procedimenti e a quelli degli sportelli informativi per migranti (centri servizi, sportelli contro le discriminazioni, etc.) che erogano informazioni sui diritti , per rafforzarne le competenze e rimuovere o prevenire eventuali prassi discriminatorie.

Si è svolto un monitoraggio sulla modulistica on-line disponibile sui siti web di 27 comuni (capoluoghi di provincia della Regione Emilia Romagna e comuni della provincia di Ravenna), relativa alle prestazioni sociali oggetto dell’approfondimento, per fotografarne la situazione attuale. Tale ricerca è stata presentata durante il seminario come un ulteriore elemento di valutazione sull’accessibilità da parte dei cittadini migranti a questi diritti fondamentali.

Si è pensato, inoltre, in modo sperimentale, di consentire ai partecipanti di presentare quesiti già al momento dell’iscrizione al seminario. Nella scheda di iscrizione era stata inserita una sezione per le domande e ne sono state raccolte circa 30, in larga parte trattate durante il seminario e pubblicate sia sul sito del Comune di Ravenna che del progetto Ref ER PA , così che tutti possano condividerle.

E’ stato possibile realizzare un video del seminario allo scopo di inserirlo come strumento di e-learning sia sul sito del Comune di Ravenna che su quello del progetto stesso, grazie alla cooperativa sociale Camelot.

L’azione svolta mette a disposizione degli operatori della Pubblica Amministrazione e dei cittadini i seguenti prodotti : una ricerca sui siti dei Comuni, una scheda sulle categorie di cittadini migranti per le quali vige la parità di trattamento e il divieto di discriminazione in materia sociale, un’ampia documentazione sui temi trattati, risposte a quesiti e un video.

Il Comune di Ravenna e la Coop. sociale Persone in Movimento desiderano ringraziare per la collaborazione tutti i partner del progetto Ref Er Pa.