Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Notizie di copertina ›› CORONAVIRUS: in bici e a piedi solo per lavoro, salute, spesa. Chiusi cimiteri, casine dell’acqua, spiagge, parchi, pinete e dighe

CORONAVIRUS: in bici e a piedi solo per lavoro, salute, spesa. Chiusi cimiteri, casine dell’acqua, spiagge, parchi, pinete e dighe

 

Tra le misure di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 per limitare e impedire assembramenti di persone si ricorda:

  • E' VIETATO a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati IN UN COMUNE DIVERSO RISPETTO A QUELLO IN CUI ATTUALMENTE SI TROVANO, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.
  • L’USO DELLA BICICLETTA e lo SPOSTAMENTO A PIEDI sono CONSENTITI ESCLUSIVAMENTE per: lavoro, ragioni di salute, acquisto di generi alimentari. Unica eccezione possibile: se la motivazione è legata alla necessità di praticare attività motoria (come ad esempio una passeggiata per ragioni di salute, oppure l’uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche) SI È OBBLIGATI A RESTARE IN PROSSIMITÀ DELLA PROPRIA ABITAZIONE
  • SPOSTAMENTI VERSO ABITAZIONI DIVERSE DALLA PRINCIPALE: È VIETATO ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza nelle giornate di venerdì, sabato, domenica e lunedì, nonché nei giorni festivi e prefestivi e in quelli che immediatamente precedono o seguono tali giorni.
  • DIVIETO DI ACCESSO alle dighe foranee e ai moli guardiani del porto
  • SOSPENSIONE su tutto il territorio provinciale di tutte le tipologie di gioco lecito che prevedono vincite in denaro (a titolo esemplificativo e non esaustivo: new slot, gratta e vinci, 10 e lotto)
  • CHIUSURA al pubblico dei cimiteri ad eccezione degli operatori di servizio e delle persone che necessitano l’accesso per le esequie
  • CHIUSURA delle cosiddette “casine dell’acqua” per l’erogazione dell’acqua pubblica
  • CHIUSURA AL PUBBLICO di spiagge, parchi, giardini e aree verdi comunali, pinete litoranee e pinete comunali