Sito Ufficiale del Comune di Ravenna

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Ravenna
 
 
 
 
Siti e portali esterni
 
Sei in: Home ›› Notizie di copertina ›› Reddito di solidarietà, da lunedì 9 ottobre è possibile presentare le domande

Reddito di solidarietà, da lunedì 9 ottobre è possibile presentare le domande

Dagli 80 ai 400 euro al mese per i nuclei famigliari dell’Emilia-Romagna che si trovano in gravi difficoltà economiche. Un aiuto che varia a seconda del numero dei componenti il nucleo e legato all’adesione a un progetto di inserimento lavorativo e di impegno sociale. E’ il Reddito di solidarietà (Res).

Un aiuto che la Regione Emilia-Romagna, attraverso una propria legge, ha voluto introdurre subordinandolo al possesso di due requisiti: il reddito Isee inferiore ai 3.000 euro e la residenza in regione da almeno 24 mesi. Contemporaneamente, però, il richiedente dovrà aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e inserimento lavorativo. Un percorso obbligatorio, da seguire per ottenere, e soprattutto mantenere, il contributo economico - erogato tramite carta prepagata - fissato da un minimo di 80 euro per i nuclei composti da una sola persona a un massimo di 400 euro al mese per quelli composti da 5 o più membri.

“Il Reddito di solidarietà è uno strumento che ha l’obiettivo di agire concretamente nei confronti delle persone e dei nuclei famigliari in stato di povertà lontano dalle logiche di assistenzialismo - afferma l’assessora alle Politiche sociali Valentina Morigi -. Infatti, coinvolge chi avrà i requisiti per ottenerlo in un progetto di reinserimento nel mondo del lavoro o di impegno nel sociale oppure nel rimettersi in gioco attraverso un percorso di formazione. Significa, certo, offrire sostegno economico, ma anche percorsi per uscire dall’indigenza. L’aiuto pubblico e l’impegno personale di chi è idoneo a riceve il Res rappresentano elementi di un patto basato sulla dignità”.

Come fare per ottenere il Res
Da lunedì 9 ottobre sarà possibile presentare la domanda per accedere al Res (la Regione Emilia-Romagna al momento non ha indicato termini di scadenza) da uno dei componenti del nucleo familiare presso gli sportelli del Comune di residenza. Al momento della domanda, i richiedenti dichiarano i propri dati attraverso documenti ufficiali (ad esempio la dichiarazione Isee) o con l’autocertificazione. Per quanto riguarda i controlli, tutti i dati vengono verificati attraverso le banche dati in possesso dell’Inps o attraverso i dati dei Comuni.

Altre regole riguardano le condizioni di incompatibilità da parte del nucleo familiare per l’accesso alla misura: godimento della nuova prestazione di Assicurazione sociale per l’Impiego (NASpI), l’Assegno di disoccupazione (Asdi), o altro ammortizzatore sociale con riferimento agli strumenti di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria. È inoltre incompatibile la fruizione del Sia (Sostegno per l’inclusione attiva) da parte del nucleo familiare beneficiario. Nel caso in cui alcuni componenti il nucleo familiare usufruiscano di altri trattamenti economici, anche fiscalmente esenti, di natura previdenziale, assistenziale e indennitaria, per poter accedere al Res il valore massimo di tali trattamenti non potrà superare i 600 euro mensili.

Il reddito di solidarietà dura al massimo un anno; per poterne fare nuovamente richiesta, dovranno passare almeno 6 mesi.

Modalità di presentazione delle domande

Le domande devono essere redatte sull’apposito modulo scaricabile dal sito del Comune di Ravenna – www.comune.ra.it o reperite in supporto cartaceo presso:

  • Sportello Unico Polifunzionale, Via Berlinguer n. 68
  • Sedi degli uffici decentrati (ex Circoscrizioni)

Dovranno essere presentate presso le medesime sedi sopra indicate.

Al modulo di domanda compilato in tutte le sue parti e sottoscritto personalmente dall’interessato dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  • copia del documento di identità del richiedente;
  • copia del Permesso di Soggiorno in corso di validità
  • copia del codice fiscale
  • copia del libretto di eventuali autoveicoli o motoveicoli posseduti

Eventuali informazioni possono essere richieste al Comune di Ravenna tel. 0544-482111 o all’indirizzo mail: contributosia@comune.ravenna.it