Denominazione Comunale di origine – De.C.O.

De.C.O. è l’acronimo di Denominazione Comunale di Origine, uno strumento per la tutela e la valorizzazione delle attività agroalimentari e artigianali tradizionali locali, volto ad attestare l’origine dei prodotti e il loro legame storico e culturale con il territorio comunale, configurandosi quindi quale efficace strumento di promozione dell’immagine del Comune di Ravenna.
La De.C.O. trova il suo fondamento nell’art. 3 c. 2 del T.U. delle leggi sugli Enti Locali approvato con D. Lgs.18/8/2000, n. 267 e nell’art. 2 c. 7 del vigente Statuto comunale.
La De.C.O. del Comune di Ravenna è stata istituita dalla Giunta comunale con deliberazione p.v. n. 12 del 9/2/2021. Con il medesimo atto si è provveduto ad approvare il Regolamento per la tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari e artigianali tradizionali locali (De.C.O. – Denominazione Comunale di Origine) che disciplina, tra l’altro:

  • l’istituzione del Registro De.C.O., in cui vengono iscritti i prodotti tipici del territorio comunale che ottengono la De.C.O.
  • l’istituzione dell’Albo comunale delle iniziative e manifestazioni, in cui vengono iscritte le iniziative e le manifestazioni riguardanti le attività e le produzioni agro-alimentari, gastronomiche e artigianali che, a motivo delle loro caratteristiche e dell’interesse culturale, sono meritevoli di particolare attenzione, salvaguardia e rilevanza pubblica
  • le caratteristiche del marchio De.C.O.
  • i requisiti e la procedura per l’ottenimento della De.C.O.
  • la composizione e le competenze della Commissione comunale per la De.C.O.

Per informazioni:
Area Sviluppo Economico, Turismo E Sport
Servizio Sportello Unico Per Le Attività Produttive Ed Economiche
Ufficio di Staff
Silvia Di Nardo
Indirizzo: Via Mura Di Porta Serrata 9, Ravenna, 48121, RA
e-mail: sviluppoeconomico@comune.ravenna.it
Telefono: 0544 482032
Orari: Lunedi e mercoledì dalle 9 alle 13 – venerdì dalle 9 alle 13 su appuntamento – martedì, giovedì e venerdì solo telefonicamente dalle 10 alle 12. In situazione di emergenza COVID L’accesso al pubblico è previsto solo su appuntamento telefonico nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì mattina